Escursioni in montagna: consigli utili per essere preparati
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI
Escursioni in montagna: consigli utili per essere preparati
Giovedì 07 Giugno 2018

Camminare su un sentiero di montagna è cento volte più bello che passeggiare in un parco cittadino: il verde è più intenso, i colori brillano e mille profumi solleticano il naso. I suoni in montagna sono attutiti, niente schiamazzi, solo il cinguettio degli uccelli, il chiacchiericcio dei compagni di viaggio e il suono dei passi sul terreno. Le foglie secche scricchiolano mentre il terreno ghiaioso si compatta: una sensazione nuova per chi è abituato a passeggiare in città.

Per fare delle escursioni in montagna non è necessario essere degli alpinisti, ma ci vogliono alcune accortezze per camminare in sicurezza. Prima di tutto scegliere dei percorsi che siano al proprio livello. Nessuno si improvvisa scalatore e in montagna il rischio di farsi male può essere alto. Poi bisogna scegliere le attrezzature giuste prima di partire, perché in mezzo ai boschi la comodità è essenziale.

attrezzature-escursionismo

Stai organizzando una gita in montagna e vorresti attrezzarti? Scopri i nostri negozi e il nostro shop online. E se dopo capisci che si tratta di un'attività che non fa per te, puoi sempre rivendere gli articoli da trekking con il nostro aiuto.

Articoli da escursionismo: quali procurarsi? 

Ecco alcuni consigli utili sugli articoli da escursionismo da procurarsi prima di andare in alta quota.

SCARPE

La prima cosa da affrontare per mettersi in cammino, è la scelta del giusto modello di scarpe. Quali sono quelle ideali per il trekking estivo? Leggere e confortevoli! Quindi, scegli calzature comode, per escursioni turistiche poco impegnative. Non è indispensabile che la caviglia sia sostenuta, ma fai attenzione alla suola: deve essere in Vibran per evitare di scivolare su terreni umidi e sdrucciolevoli, e avere una buona tenuta ovunque. L'importante poi è che le scarpe abbiano anche un’ottima flessibilità generale e ammortizzazione.

CALZE

Il ruolo della calza è decisivo per un’attività come quella escursionistica, nella quale i piedi sono una delle parti del corpo più soggette a stress. Cercare di garantire loro il massimo del comfort possibile è il punto di partenza per godere al meglio delle escursioni e le calze tecniche da escursionismo assolvono proprio a questo ruolo, facendo da “cuscinetto” fra la pelle dei piedi, soggetta ad attriti e sfregamenti, e le scarpe. Spetta sempre alle calze il compito di mantenere i piedi a una temperatura confortevole. Perciò, scegli delle calze in cotone abbinate a materiali sintetici, per allontanare dal piede l’umidità generata dalla sudorazione nei mesi più caldi. 



ABBIGLIAMENTO

Vestirsi a cipolla è la regola numero uno quando si va in montagna. Il tempo è spesso variabile e le temperature possono scendere o alzarsi in fretta. A volte basta una nuvola perché le condizioni meteo cambino. I capi indispensabili perciò sono: la classica maglietta della salute fatta in materiale traspirante a contatto con la pelle, una maglietta a maniche corte, una maglia più pesante (in montagna basta una nuvola perché le condizioni meteo cambino), e un pile sempre a portata di mano. Non dimenticare poi di portare anche una giacca impermeabile e anti-vento. I pantaloni devono essere comodi: meglio se lunghi e in materiale traspirante, perché proteggono di più.

ZAINO

Assieme agli scarponi lo zaino è “l’attrezzo” simbolo dell’escursionista e riveste un’importanza altrettanto fondamentale. Proprio come gli scarponi, deve essere scelto con cura, pensando a quale utilizzo se ne farà. Per le escursioni giornaliere nel periodo estivo, ad esempio, è meglio scegliere zaini leggeri, con delle tasche esterne e di dimensione contenuta (fra i 20 e i 30 litri), adeguata al trasporto di quelle poche cose che servono durante una gita di poche ore nelle belle stagioni. Per i trekking di più giorni, invece, bisogna pensare a zaini più capienti (fra i 35 e i 50 litri) e più strutturati. In un’escursione plurigiornaliera di questo tipo l’attrezzatura trasportata comincia ad essere consistente, sia per volume che per peso, quindi anche lo schienale deve essere sufficientemente rigido per evitare allo zaino di deformarsi, ma allo stesso tempo, ben imbottito e morbido, per non indolenzire la schiena. La stessa cosa vale per gli spallacci e per il fascione ventrale.

ALTRI ACCESSORI INDISPENSABILI

Per chi ama le passeggiate in mezzo alla natura oppure ha l’abitudine di trascorrere le vacanze in montagna, la primavera e l’estate sono i periodi migliori per fare un campeggio oppure per partire per un’escursione di uno o più giorni. Tuttavia, anche se la passeggiata è breve e si limita soltanto ad una giornata, occorre fare comunque molta attenzione a quello che si mette nello zaino, sia per evitare di averlo troppo pesante sia per fronteggiare i rischi che potrebbero capitare in montagna, soprattutto se non ci si trova nei pressi di un rifugio. Ecco quindi 7 accessori indispensabili per il trekking in montagna: gli occhiali da sole, la crema solare con un alto fattore di protezione, il coltellino multiuso, la borraccia dell'acqua (senza non arrivi da nessuna parte), il kit di pronto soccorso con cerotti e garze, la mantellina per la pioggia, infine una maglietta e delle calze di ricambio.

Ora non ti resta che scegliere la tua meta e goderti l'escursione estiva in mezzo alla natura. Ricorda sempre che in montagna bisogna essere preparati, stare attenti agli imprevisti che possono capitare in ogni momento e al meteo che cambia rapidamente. Le attrezzature che servono non sono molte, ma sono tutte indispensabili.


I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Fare sport può essere facile ed economico
Vivere smart
Giovedì 22 Marzo 2018
Ferragosto alternativo? Fallo fruttare con il tuo usato
Vivere smart
Giovedì 11 Agosto 2016
Hobbistica: dai nuova vita alle tue passioni
Vivere smart
Lunedì 11 Dicembre 2017