Leggere in spiaggia: i titoli da portare sotto l’ombrellone
X
MERCATOPOLI.IT
VENDI CON NOI
NOTIZIE
SHOP
NEGOZI
APRI CON NOI
MY MERCATOPOLI
CONTATTACI

Leggere in spiaggia: i titoli da portare sotto l’ombrellone

Lunedì 19 Luglio 2021
Eleonora Truzzi

Quest’anno più che mai ogni italiano sente il bisogno di staccare la spina dopo un duro inverno e concedersi qualche settimana di riposo e divertimento. Molti rimarranno nel Bel Paese e, benché l’Italia abbia moltissimo da offrire, dalle città d’arte alle montagne, la maggior parte dei connazionali sceglierà proprio le vacanze al mare. L’Italia è ricca di destinazioni balneari rinomate in tutto il mondo, tra cui le più gettonate si trovano in Sicilia, Sardegna, Puglia, Toscana e Liguria. Il cocktail per una vacanza ben riuscita sarà composto da molto sole, buon cibo e letture da spiaggia. Partendo dagli ultimi libri apparsi sugli scaffali di Mercatopoli, scopriamo cosa leggere in spiaggia.

leggere-in-spiaggia

Cosa leggere in spiaggia? 5 libri imperdibili

Ecco i titoli che abbiamo selezionato tra gli ultimi arrivati:

  1. “Il Profeta” di Gibran Kahlil: Dopo alcuni anni trascorsi in terra straniera, Almustafa (ovvero l'eletto di Dio), sente che è giunto il momento di fare ritorno all'isola nativa. In procinto di salpare egli affida al popolo della città di Orphalese un prezioso testamento spirituale: una serie di riposte intorno ai grandi temi della vita e della morte, dell'amore e della fede, del bene e del male. Pubblicato a New York nel 1923, "Il Profeta" viene subito accolto con grande favore di pubblico soprattutto presso i giovani, i quali vedono in Gibran un maestro di saggezza. A distanza di tanti anni l'interesse è rimasto immutato: silloge che abbraccia i problemi fondamentali dell'esistenza, il capolavoro del poeta libanese è anche libro di notevole fascino. Il clima sospeso e rarefatto, il ritmo incantatorio di una scrittura lirica di presa immediata, incisiva e visionaria, l'incontro tra due opposte culture, l'orientale e l'occidentale, sono la cifra di uno stile inconfondibile;
  2. “Il filo dell’orizzonte” di Tabucchi Antonio: Una città di mare che somiglia a Genova, un oscuro fatto di sangue, un cadavere anonimo, un uomo che istruisce una sua privata inchiesta per svelarne l'identità. Ma il procedimento di Spino, il detective della vicenda, non segue una logica di causa/effetto. Invece delle apparenze visibili egli cerca i significati che queste apparenze contengono e la sua ricerca corre sul filo ambiguo che separa lo spettacolo dallo spettatore. Così la sua inchiesta "impazzisce" e da indagine su una morte slitta sul piano delle segrete ragioni che guidano un'esistenza, trasformandosi in una sorta di caduta libera, vertiginosa e obbligata al tempo stesso: una ricerca senza respiro tesa verso un obiettivo che, come l'orizzonte, sembra spostarsi con chi lo segue;
  3. “Un porto sicuro” di Steel Danielle: Sulla spiaggia di Safe Harbour, vicino a San Francisco, l'undicenne Pip incontra il pittore Matt: l'uomo e la bambina diventano presto amici, e in questo legame verrà coinvolta anche la madre di Pip, Ophélie, che da nove mesi - dalla morte dell'adorato marito e del figlio maggiore - è succube di una profonda depressione. Lentamente Matt conquista la fiducia della donna, e le rivela le proprie sofferenze: dopo un amaro divorzio, la moglie ha portato i suoi figli dall'altra parte del mondo, e lui non li vede da anni. Grazie a questa nuova amicizia, i due recuperano la voglia di vivere, e Pip ritrova la spensieratezza perduta;
  4. “I desideri dell’anima” di Pinkola Estés Clarissa: "Nelle fiabe sono incastonate le idee più infinitamente sagge che nel corso dei secoli si sono rifiutate di farsi potare, logorare o annientare. Le idee più imperiture e sagge sono raccolte in quelle reti intessute d'argento che chiamiamo storie. Dai tempi in cui si radunavano intorno al primo fuoco, gli esseri umani sono stati attratti da storie mistiche. Perché? Perché tutte quelle storie additano un unico fatto capitale, e cioè che se l'anima nel suo cammino può incespicare o perdersi, alla fine ritroverà il suo fulcro ardente, la sua divinità, la sua forza, la sua via, il suo stretto ma divino sentiero di liberazione." Nessuno meglio di Clarissa Pinkola Estés può dire l'essenza di questo libro, antologia "affettuosa" di saggi, nella quale l'autrice rivela le verità nascoste dietro immagini note a tutti, fin dall'infanzia: quelle delle fiabe. Dopo aver reso famoso il mito della Donna Selvaggia grazie al grande successo di Donne che corrono coi lupi, ora racconta e spiega i personaggi inventati dall'uomo fin dall'antichità. Dagli dèi greci ai personaggi delle favole moderne, dagli animali favolosi agli immortali innamorati, l'autrice ci accompagna in una vera e propria storia dell'immaginazione, svelando quali aspetti della nostra psiche si celino dietro quei soggetti leggendari. Perché i miti nascono nella notte dei tempi e raccontano i desideri più profondi di uomini e donne. Quelli dell'anima;
  5. “Frida Kahlo. Arte, amore, rivoluzione” di Bonura Stefania: Era una colomba. Una colomba con una zampa rotta. All'età di sei anni la poliomielite l'aveva lasciata storpia. E così aveva imparato a volare. Ma per uno strano scherzo del destino un incidente le aveva spezzato anche le ali. Frida Kahlo. Una delle più grandi pittrici contemporanee. Quarantasette anni di vita. Per metà passati in un letto a dipingere. Eppure riuscì in uno spazio così ridotto ad essere una protagonista del suo tempo, a vivere grandi passioni d'amore, a partecipare e a contribuire in maniera determinante a quell'effervescenza culturale e artistica che contrassegnò il Messico postrivoluzionario. Una donna straordinariamente bella e dotata di grande forza vitale. E poi tenace, combattiva, giocosa e sferzante. Appassionata. Nata alla vigilia della rivoluzione di Madero, Zapata e Villa, la sua biografia è un racconto denso, ricco, che si snoda attraverso le sue lettere, i suoi scritti e i suoi numerosi autoritratti. Una vita piena di colori che emerge trionfante da una cornice di sofferenze e patimenti. La sua casa blu, i suoi oggetti, le sue radici, la sua famiglia, Diego Rivera (il suo amore di migliaia di anni), Lev Trockji e Tina Modotti (i suoi più famosi amanti), André Breton (e i surrealisti), le manifestazioni (politiche), le feste (mondane), i gringos (di gringolandia), i numerosi interventi chirurgici, il desiderio di maternità, la morte...



Vieni da Mercatopoli e acquista i libri da leggere in spiaggia

Non farti scappare alcuni dei più grandi autori al mondo e corri subito da Mercatopoli per acquistare il tuo prossimo libro da portare sotto l’ombrellone. Un libro è sempre un compagno fedele e un’ottima scelta quando si decide di partire per le vacanze. Lo è ancora di più se è un libro di seconda mano perché la storia che contiene potrà rivivere di nuovo. Vieni a trovarci in uno dei tanti punti vendita Mercatopoli, troverai questi e tantissimi altri titoli ad aspettarti.


I contenuti correlati che potrebbero interessarti

Libri in seconda fila? Il nuovo video Mercatopoli
Giovedì 04 Agosto 2016
Elenco dei punti vendita Mercatopoli? Eccolo qui
Giovedì 28 Marzo 2019
Exp16: il racconto della convention Mercatopoli
Lunedì 04 Luglio 2016

Cosa leggere in spiaggia, 5 libri imperdibili